PRIMA DIVISIONE, TRE SU TRE IN TRASFERTA!

E tre! Tante sono le vittorie consecutive ottenute in trasferta dalle ragazze della Prima divisione nei playoff per non retrocedere dalla serie Azzurra.

Un 3-1 a Carmagnola, un altro a Montalto Dora e infine il 3-0 di ieri sera contro il Canavese Blu sul campo di Cascinette d’Ivrea. Tre vittorie nette e meritate, caratterizzate dalla crescita inarrestabile delle ragazze pinesi ormai a un passo dalla conquista della salvezza nella Prima divisione azzurra.

Ma non è ancora finita, bisognerà attendere gli ultimi risultati e poi il confronto conclusivo che vedrà le nostre finalmente in azione sul campo di casa, a Pino Torinese, il prossimo 11 maggio contro il Bruino, club “marchiato” Gs Pino Volley: sarà una specie di derby, possibilmente una festa per due.

Intento l’ultima vittoria ha ancor più compattato un gruppo sempre più in sintonia. Per il coach Mantisi  una serata più serena di quella a Montalto grazie all’ottima partenza nel primo set e alla superiorità mostrata dal Gs Pino in tutto il match. Avvio con un sestetto composto da Martina Barraco in regia con Elena Ercules, Chiara Napione e Alessandra Fantino ad attaccare, Michela Burzio e Veronica Dutto centrali, Alessandra Vergnano libero.

Stavolta non si soffre nel primo set, anzi: successo schiacciante sul 25-11. Da lì in avanti la partita pare già segnata, infatti il secondo set termina 25-12 sempre per le pinesi e il terzo 25-17. Missione compiuta (3-0) con momenti di ottimo gioco contro una squadra poco motivata ma comunque non così rassegnata come il punteggio sembrerebbe indicare. Un bel regalo anche per il sempre presente vicepresidente Massimo Barraco che aveva appena festeggiato il suo compleanno…

Fondamentali come sempre gli inserimenti nel corso del match: Flavia Scomazzon in prima linea con Fantino, Elisabetta Mattio a dar manforte al centro alle ottime Burzio e Dutto (quest’ultima protagonista incontrastata con la sua battuta al salto e non solo), Mara Salsano come sempre molto brava a subentrare in palleggio con la giusta lucidità.  

Insomma un’altra festa che riscatta già, in attesa dell’ultimo impegno, una stagione non semplice, un percorso difficile di lavoro e coesione tra ragazze che hanno imparato a conoscersi e ad apprezzarsi mese dopo mese. E il risultato adesso è sotto gli occhi di tutti: bravissime ragazze!

PRIMA DIVISIONE, A MONTALTO LA PIÙ BELLA VITTORIA DELL’ANNO

E pensare che dopo un primo set perso 25-18, senza troppi segnali incoraggianti, e dopo un inizio di secondo set con uno svantaggio di cinque punti dalle avversarie, la partita poteva sembrare se non segnata, come minimo in salita.

Invece proprio da quel momento di evidente difficoltà è scaturita la straordinaria rimonta del Gs Pino Volley. Proprio da quell’occasionale sbandamento ha preso forma una delle più belle partite della stagione, anzi la più bella delle ragazze pinesi in assoluto.

IMG_3341

Adesso la classifica dei playoff d’Eccellenza per la permanenza in Prima divisione azzurra parla chiaro: due gare da giocare e primo posto nel girone assieme all’altra squadra targata Gs Pino, la Bruinese. Sette punti in tre partite per le atlete del coach Pippo Mantisi, ottenuti grazie alla sconfitta al tie break nell’esordio casalingo con l’Alto Canavese e poi alle due vittorie consecutive in trasferta: la prima a Carmagnola e la seconda, ieri sera, sul campo del Montalto Dora.

Come accennato, la partenza contro le eporediesi è stata sofferta, ma il Pino Volley al momento giusto ha saputo ritrovare certezze e rimettere in piedi la gara, aiutato in questo dall’attenta gestione tecnica di Mantisi che sapeva alternare le forze in campo ottenendo il meglio da un gruppo sempre più unito e reattivo.

Secondo parziale quindi con sorpasso sulle avversarie, concretizzato a metà set e portato avanti fino alla fine senza patemi (20-25). Davvero un bel segnale, confermato nel terzo parziale con un andamento simile: ancora uno svantaggio con margine sensibile e ancora una reazione convincente al fotofinish (23-25). Non facile contro un Montalto sempre dinamico, molto forte in difesa e insidioso negli attacchi dalle bande. Ma il Gs Pino sapeva mostrare doti migliori: un gioco d’attacco più vario oltre a una altrettanto efficace ricezione con un libero veloce come Alessandra Vergnano, “professionista” del ruolo, e con una regia creativa e di grande personalità firmata da Martina Barraco.

È stato in quel momento che la squadra ha capito di poter conquistare un meritato successo contro una rivale di tutto rispetto (tecnico). Ogni giocatrice ha iniziato a tirare fuori il meglio. Flavia Scomazzon con le sue dirompenti iniziative d’attacco, Alessandra Fantino con alcune incursioni stilisticamente devastanti, Elena Ercules con la personalità da capitano sia in battuta e sia negli attacchi vincenti, proprio nella fase più delicata del match. Così come il grande equilibrio e la precisione esemplare di Chiara Napione.

E ancora il contributo incisivo, sempre dal servizio e poi in prima linea, di Veronica Dutto. Quello di Michela Burzio nonostante l’infortunio alle dita della mano sinistra. Per non parlare dell’inserimento determinato e determinante di Martina Peletto in difesa, durante il rush finale. O della risposta di Silvia Lorenzi dopo le lacrime per un errore in battuta con altre battute e interventi pesantissimi. 

Un gruppo incredibilmente compatto in cui tutte le ragazze hanno avuto ruoli da protagoniste, comprese le non entrate Giulia Piva ed Elisabetta Mattio, fino alle ragazze rimaste a casa: Irene Arduino, Irene Balcet, Lucilla Beltrame, Martina Romano e Mara Salsano. La serata euforica ha coinvolto anche loro, unite alla fine in chat ai festeggiamenti. Una gigantesca “ola” che non ha risparmiato neppure l’immancabile vicepresidente Massimo Barraco e il ds Luca Borioni, addirittura acclamato dalla squadra a fine gara in conseguenza all’impressionante ruolino di marcia di due vittorie su due in trasferta… 

Dal terzo al quarto set (ancora 23-25) è stato un crescendo di prodezze, sottolineate dal caloroso e rumoroso sostegno dagli spalti di genitori e amici al seguito. E di fronte a tanta dimostrazione di personalità da parte delle ragazze in campo, solo l’arbitro ha mostrato a un certo punto scarso carattere. Eppure la bellezza della partita ha travolto e cancellato tutto, anche le polemiche sul parquet e fuori, segno di un agonismo elevato ma anche di una grande passione, quella che ti porta a strafare, nel bene e nel male, ma anche e soprattutto a vincere. Applausi.  

 

 

FORZA RAGAZZE IN PRIMA DIVISIONE E BUONA PASQUA A TUTTI!

Questa settimana la Prima divisione ha disputato un’amichevole con il Dravelli Moncalieri per non perdere la concentrazione in vista della ripresa dei playoff.

Risultato negativo, ma si sa che le nostre sono “allergiche” a questo tipo di partite. Molto meglio le gare ufficiali. E la prossima gara ufficiale vedrà le ragazze biancoblù impegnate a Caravino, venerdì 21, contro il Montalto Dora. Un confronto che si annuncia difficile, ma alla portata.

IMG_3224

Nell’ultimo turno il Gs Pino Volley ha conquistato un prezioso e meritato successo a Carmagnola. Tre punti che hanno spinto la squadra allenata da Giuseppe Mantisi in vetta alla classifica, dove al comando si trovano le “cugine” della Bruinese/Gs Pino.

Dunque la partita della prossima settimana è di quelle da non fallire. Auguri alle nostre e Auguri di Buona Pasqua a tutti voi!

Sportivi si cresce!

CHE BRAVE LE RAGAZZE DELL’UNDER 13 A CATTURARE IL FALCO!

 

Domenica scorsa le giovanissime atlete della nostra Under 13 hanno aggiunto un’altra piccola impresa alla loro stagione di crescita continua. Hanno battuto il Falco Volley al tie break. 

Fin qui nulla di particolarmente straordinario, anche se nei precedenti incontri con la squadra di Cumiana le nostre avevano sempre perso di misura. 

Ma a colpire, nell’occasione, è stata la determinazione mostrata dalla squadra di Flavia Scomazzon, la volontà a reagire dopo i due set persi. Davvero una grinta rara. 

Un avvio sotto tono nel primo set perso 25-18, con il pronto riscatto nel secondo parziale aggiudicato alle pinesi con il risultato di 21-17. Gara a quel punto apertissima e le ospiti ne approfittano imponendosi 25-22. La rimonta ricomincia nel quarto set con il Gs Pino capace di imporsi 25-18. Ed ecco il tie break, vinto senza eccessivi problemi 15-11 come coronamento di una prestazione davvero eccellente. E pensare che la squadra non era neppure al completo!

Tutte bravissime: Emma Borioni, Alice Chinchiarini, Carlotta Boscolo, Anna Buffa, Simona Danela, Giulia Marchesotti, Sara Lucia Ramello, Marcella Rizzo e Cecilia Vivani!

PLAYOFF PRIMA DIVISIONE: FESTA A CARMAGNOLA!

La nostra squadra di Prima divisione vince con pieno merito la prima trasferta dei playoff sul campo di Carmagnola. E non si tratta di un pesce d’aprile.

Le ragazze allenate da Pippo Mantisi hanno davvero giocato una gara convincente e conquistato una vittoria tutt’altro che scontata, ottenuta dopo una gara complicata, più di quanto non suggeriscano i parziali. E si sono rimesse in carreggiata in un girone (qui la classifica) che si annuncia non semplice e che mette in palio la permanenza in Prima divisione azzurra.

Dopo l’esordio sfortunato di una settimana prima, in casa con l’Alto Canavese, il Gs Pino Volley ha strappato il primo successo della seconda fase cominciando comunque la gara di Carmagnola ancora in salita. Il primo set ha visto le padrone di casa del New Volley prevalere sul 25-21 dopo che le nostre avevano dato l’impressione di potercela fare. 

In campo c’erano Martina Barraco in regia, con la nuova arrivata Alessandra Fantino opposta, poi la capitana Elena Ercules, Michela Burzio, Chiara Napione, Silvia Lorenzi e il libero Alessandra Vergnano. Grande concentrazione in campo e buone trame in attacco con la precisione di Barraco ad ispirare il gioco e la coordinazione di Fantino a chiudere gli attacchi. 

Ma non bastava a vincere il set. Nel finale l’ingresso di Flavia Scomazzon cominciava a dare maggior consistenza agli attacchi. Che poi continuavano a partire dal secondo set caratterizzando la rimonta inarrestabile delle pinesi: set vinti a 17, 19 e ancora 19. Scomazzon nel pomeriggio aveva tra l’altro guidato un’ottima Under 14 al successo pieno e senza pause contro il Cavagnolo alla palestra Costa. Quindi una giornata memorabile per lei.

Dal secondo set tutto appariva più chiaro, anche se la strada non era ancora semplice, con momenti di contrasto per alcune valutazioni al limite sui tocchi in palleggio da parte dell’arbitro e per le buone difese delle avversarie che rischiavano di affievolire la spinta offensiva delle nostre. Ma anche nel terzo e poi nel quarto set la trama vedeva la gara in equilibrio fino a metà del gioco, con il Gs Pino Volley che prendeva il largo dopo i venti punti e ogni volta prevaleva nettamente sulle rivali.

Merito come detto delle giocate in attacco di Scomazzon ma anche di un gruppo che in tutta la stagione ha sempre mostrato grande impegno e un entusiasmo che non è mai venuto meno, neanche nei momenti difficili attraversati nella prima fase. 

Ieri assente Irene Arduino, in tribuna Irene Balcet, non entate in campo Lucilla Beltrame e Mara Salsano che però non hanno fatto mancare un prezioso contributo a sostegno della squadra. Molto importanti anche le giocate delle centrali Elisabetta Mattio e Silvia Lorenzi, utilizzate da Mantisi nel corso del match così come Veronica Dutto. La vittoria è stata giustamente condivisa da tutte e poi festeggiata con genitori e dirigenti al seguito, dal vicepresidente Massimo Barraco in panchina al ds Luca Borioni sugli spalti (dove non è passata inosservata neppure la presenza dell’affezionata ex Elisa Bramante). Qualche errore di troppo in battuta, ma molti recuperi e palloni domati sottorete, molti muri e tanti attacchi vincenti dopo le difficoltà iniziali a trovare varchi, con Burzio che conquistava uno spazio significativo nel tabellino della gara. 

Insomma, finalmente una serata entusiasmante (per ora ci godiamo il primato in classifica) che però non deve far passare in secondo piano una considerazione: che questa rimane una squadra sostanzialmente molto giovane e la stessa preziosissima Fantino (ex compagna della campionessa mondiale juniores Giorgia Zannoni ai tempi dell’In Volley) lo conferma con i suoi 19 anni, ma anche la capitana Ercules dall’alto dei suoi – si fa per dire – 25 anni. Una squadra in crescita che promette ora nuove vittorie appaganti come quella di Carmagnola. Forza ragazze!

 

Sportivi si cresce!